collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Vendita per corrispondenza o altri sistemi di comunicazione
vendita per corrispondenza, su catalogo, web, televendita

Descrizione

La vendita per corrispondenza o altri sistemi di comunicazione è un esempio di forma speciale di vendita.

E' la vendita al dettaglio per corrispondenza, inclusa la vendita per corrispondenza su catalogo, o tramite televisione o altri sistemi di comunicazione, come la  vendita tramite internet.

Ultimo aggiornamento: Wed Jan 31 16:40:00 CET 2018

Requisiti

Per l’avvio o l’esercizio sono necessari: 

a) REQUISITI SOGGETTIVI:

 

  1. Requisiti antimafia di tutti i soggetti indicati dall’art. 85 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159;
  2. Requisiti morali  di tutti i soggetti indicati dall'art. 85 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159; sono previsti dall’art. 71 D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59;
  3. Requisiti professionali:
  • del titolare o del preposto;
  • del legale rappresentante o del preposto.

I requisiti professionali per la vendita di generi alimentari sono previsti dall’art. 71 D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59; non sono necessari per la vendita di prodotti per la nutrizione animale.

Se il requisito professionale è stato acquisito all’estero, le domande di riconoscimento del requisito devono essere inviate al Ministero dello Sviluppo Economico.

Il preposto deve essere nominato quando l’attività commerciale non è esercitata direttamente dal titolare o dal legale rappresentante.

 

4. Iscrizione al registro imprese per le imprese commerciali.

Ultimo aggiornamento: Wed Jan 31 16:40:00 CET 2018

Regime avvio

L'avvio della vendita è soggetto a segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA) al Comune in cui il richiedente intende avviare l'attività.

Il regime per l'avvio dell'attività è previsto dalla SEZIONE I- ATTIVITA' COMMERCIALI E ASSIMILABILI-PUNTO 1 -COMMERCIO SU AREA PRIVATA Attività n. 1.1 e 1.2 della tabella A allegata al D. Lgs. 25 novembre 2016, n. 222, recante “Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124”.

 

La vendita per corrispondenza o altri sistemi di comunicazione può essere collegata ad altre attività di competenza del SUAP:

Ultimo aggiornamento: Wed Jan 31 16:40:00 CET 2018

Guida

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

Ultimo aggiornamento: Wed Jan 31 16:40:00 CET 2018

Controlli

I controlli sono svolti da:
1. il Comune: verifica i requisiti dichiarati nella SCIA;
2.le Aziende per l'assistenza sanitaria in caso di vendita di alimentari: i Dipartimenti di Prevenzione (D.I.P.) delle Aziende per l'assistenza sanitaria (Aas) - Servizi igiene alimenti e nutrizione e Servizi veterinari igiene alimenti di origine animale - effettuano periodicamente, in base ad una valutazione dei rischi e con frequenza appropriata, i controlli ufficiali.

Ultimo aggiornamento: Wed Jan 31 16:40:00 CET 2018

Normativa

Commercio elettronico - Comunicazione tardiva di cessazione - Sanzioni (13.03.14)

Commercio elettronico di veicoli usati (14.01.13)

Commercio elettronico (07.05.12)

La risoluzione n. 204137 del 18 novembre 2014 reca chiarimenti in merito alla possibilità da parte di un impresa di segnalare con un’unica SCIA telematica, l’inizio dell’attività di vendita tramite vari siti web attraverso la loro elencazione nell’istituto in parola.

La risoluzione n. 145842 del 14 agosto 2014 fornisce informazioni in merito alla possibilità di intraprendere un'attività di e-commerce di prodotti artigianali di oreficeria di propria creazione anche in riferimento a quanto indicato nella circolare n. 3547/C del 17-6-2002, e chiarisce se in qualità di artigiano sia esente dalla compilazione del modulo SCIA da presentare al comune competente per territorio.

La risoluzione n.  3517 del 10 gennaio 2012, contiene una serie di precisazioni in merito all’applicabilità delle disposizioni in materia di vendite  straordinarie, contenute nell’art. 15 del D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114, nel caso in cui le offerte di vendita siano proposte on line.

Ultimo aggiornamento: Wed Jan 31 16:40:00 CET 2018