collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Macinazione cereali
Molino, molitura, mais, frumento, grano saraceno, avena, cereale

Descrizione

La macinazione è un processo di riduzione controllato della granulometria di cereali come frumento, avena, riso, farro, etc.

L'avvio dell'attività di macinazione di cereali è soggetto alla presentazione della segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA) con le modalità indicate all'art. 80 sexies del D. Lgs. 26 marzo 2010, n. 59.

La SCIA è inoltrata al registro delle imprese contestualmente alla comunicazione unica per la nascita dell'impresa (ComUnica), che la trasmette immediatamente allo sportello unico per le attivita' produttive, per i controlli.

Con risoluzione n. 24170 del 12 febbraio 2013 Il Ministero dello svilupppo economico chiarisce che a seguito dell’entrata in vigore del D. Lgs. n. 147/2012, l’attività è soggetta a SCIA e non è più necessaria la vidimazione annuale.

Ultimo aggiornamento: Mon Apr 24 16:40:00 CEST 2017

Requisiti

Per l’avvio o l’esercizio dell’attività sono necessari:

a) REQUISITI SOGGETTIVI, che attengono all’impresa che gestisce l’attività (ditta individuale o società):

  • requisiti morali, previsti per i soggetti indicati dall’art. 85 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli artt. 1 e 2 della Legge 13 agosto 2010, n. 136);
  • iscrizione nel registro delle imprese di cui alla legge 29 dicembre 1993, n. 580, oppure nell'albo delle imprese artigiane di cui all'articolo 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443.

 

b) REQUISITI OGGETTIVI, che riguardano invece i locali ove l’attività viene svolta.

Le attività di molitura rientrano:

ALLEGATO I al D.P.R. n. 151/2011 (di cui all'articolo 2, comma 2)
ELENCO DELLE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI

 

Il controllo dei requisiti è effettuato dal Comune.

Ultimo aggiornamento: Mon Apr 24 16:40:00 CEST 2017

Guida

Prima di avviare l'attività consultare la Guida alla compilazione telematica.

Ultimo aggiornamento: Mon Apr 24 16:40:00 CEST 2017

Controlli

Gli uffici interni e gli enti terzi che effettuano i controlli sull'attività sono:

  • i Dipartimenti di Prevenzione (D.I.P.) delle Aziende per l'assistenza sanitaria (Aas): i Servizi igiene alimenti e nutrizione e i Servizi veterinari igiene alimenti di origine animale, ciascuno per le proprie competenze, effettuano periodicamente, in base ad una valutazione dei rischi e con frequenza appropriata, i controlli ufficiali, finalizzati a verificare se l’operatore del settore alimentare ha applicato correttamente le disposizioni regolamentari, con speciale riferimento al piano di autocontrollo, ove previsto.La notifica di nuova impresa alimentare (NIA) o la variazione di impresa alimentare esistente va pertanto conservata presso l’impresa ed esibita in occasione dei controlli ufficiali.
Ultimo aggiornamento: Mon Apr 24 16:40:00 CEST 2017

Normativa

Ultimo aggiornamento: Mon Apr 24 16:40:00 CEST 2017