collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Palestre
ginnastica, body building, fitness, palestra, sport

Descrizione

Sono considerate palestre le strutture sportive aperte al pubblico per l'esercizio di attività motorie finalizzate a contribuire ad un corretto sviluppo, mantenimento o recupero psico-fisico della persona.

Le palestre sono attività iscrivibili all'Albo delle Imprese Artigiane se sussistono i requisiti di legge.

I gestori di attività motorie e sportive, non finalizzate all'agonismo, svolte nelle palestre, sale ginniche e in genere in strutture sportive aperte al pubblico per l'esercizio di attività motorie, costituiti anche in forma associativa, si avvalgono della presenza costante di almeno un professionista qualificato in possesso di laurea in Scienze motorie, di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 178/1998 , o del diploma universitario conseguito presso l'Istituto superiore di educazione fisica (ISEF), ai sensi dell' articolo 24 della legge 7 febbraio 1958, n. 88 (Provvedimenti per l'educazione fisica), o in possesso di altri titoli equivalenti rilasciati da Istituti di alta formazione negli Stati membri dell'Unione europea.
I gestori di attività sportive nelle strutture sopra indicate comunicano al Comune, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, il nominativo e i titoli del professionista che assume l'incarico di direttore tecnico.

Sono escluse dall'obbligo di designazione del direttore tecnico:

a) le attività per l'educazione fisica previste dai programmi scolastici (scuole);
b) le attività motorie disciplinate da norme approvate dalle Federazioni sportive nazionali e dagli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI (cioè quelle che non comportano l'obbligo del certificato medico, mentre per le attività sportive non agonistiche in cui occorre il certificato medico, occorre anche il direttore tecnico);
c) le attività libere amatoriali esercitate in modo individuale o collettivo, anche se svolte in aree pubbliche attrezzate.

Ultimo aggiornamento: Mon Aug 20 16:40:00 CEST 2018

Requisiti

Per l’avvio o l’esercizio dell’attività di palestra sono necessari specifici requisiti in capo al soggetto che assume l'incarico di direttore tecnico.


REQUISITI SOGGETTIVI


Il direttore tecnico ha la responsabilità dell'applicazione dei programmi svolti nella struttura.

Il direttore tecnico è tenuto a frequentare i corsi di formazione e di aggiornamento in materia di antidoping.

 

Il direttore tecnico ha la responsabilità dell'applicazione dei programmi svolti nella struttura.

Il direttore tecnico è tenuto a frequentare i corsi di formazione e di aggiornamento in materia di antidoping.

Ultimo aggiornamento: Mon Aug 20 16:40:00 CEST 2018

Regime avvio e Guida

I gestori delle strutture sportive comunicano al SUAP del Comune competente per territorio, mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, il nominativo ed i titoli del professionista che assume l'incarico di direttore tecnico.

Il regime per l'avvio dell'attività è previsto dall'art. 23 della L.R. 3 aprile 2003, n. 8 Testo unico in materia di sport e tempo libero.

Prima di iniziare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

 

 

Ultimo aggiornamento: Mon Aug 20 16:40:00 CEST 2018

Controlli

I controlli sono svolti dalla Polizia locale.

Ultimo aggiornamento: Mon Aug 20 16:40:00 CEST 2018

Normativa

Ultimo aggiornamento: Mon Aug 20 16:40:00 CEST 2018