collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati sportello

Gestione dati sportello

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti sportello
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Mangimi, prodotti agricoli e zootecnici e di altra origine destinati all'alimentazione animale

Descrizione

Il Regolamento n. 183/2005/CE stabilisce i requisiti per l’igiene dei mangimi, dalla produzione primaria fino alla somministrazione agli animali destinati alla produzione di alimenti.
Sono escluse:

  • la produzione domestica privata di mangimi per gli animali destinati alla produzione di alimenti per consumo domestico privato e per gli animali non allevati per la produzione di alimenti;
  • la somministrazione di mangimi ad animali destinati alla produzione di alimenti per consumo domestico privato;
  • la fornitura diretta di piccole quantità della produzione primaria di mangimi, a livello locale, dal produttore ad aziende agricole locali per il consumo in loco;
  • la somministrazione di mangimi agli animali non allevati per la produzione di alimenti;
  • la vendita al dettaglio di mangimi per animali da compagnia.

Gli Operatori del Settore dei Mangimi (OSM) non possono operare senza registrazione o riconoscimento da parte dell’Autorità Competente, Ministero della Salute o Regione FVG.

Ultimo aggiornamento: 05/03/2021

Regime avvio

La procedura di registrazione nei casi indicati all'art. 5, commi 1 e 2 del Regolamento n. 183/2005/CE si effettua inviando al SUAP la segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA). Per il commercio al dettaglio il regime per l'avvio dell'attività è previsto dalla SEZIONE I- ATTIVITA' COMMERCIALI E ASSIMILABILI-PUNTO 1 -COMMERCIO SU AREA PRIVATA Attività n. 1.10 punto 34 della tabella A allegata al D. Lgs. 25 novembre 2016, n. 222.

Il SUAP trasmette la SCIA alla Regione, autorità competente per il rilascio del numero identificativo.

La registrazione può essere collegata ad altre attività di competenza del SUAP:

 

La procedura di riconoscimento nei casi indicati all'art. 10, comma 1 e 3 del Regolamento n. 183/2005/CE si effettua inviando al SUAP la domanda.

Il SUAP la trasmette alla Regione, autorità competente per il rilascio del decreto di riconoscimento e l'inserimento dei dati anagrafici negli elenchi regionali e nazionali.

Il riconoscimento può essere collegato ad altre attività di competenza del SUAP:

  • classificazione industrie insalubri (Parte I - Industrie di prima classe B) Prodotti e materiali e fasi interessate dell'attività industriale, 79) Mangimi semplici di origine animale: preparazione intermedia, produzione )
Ultimo aggiornamento: 05/03/2021

Guida

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

Ultimo aggiornamento: 05/03/2021

Controlli

Ultimo aggiornamento: 05/03/2021

Normativa

Ultimo aggiornamento: 05/03/2021