collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

AUA - Acque reflue industriali fuori fognatura

Descrizione

L'autorizzazione agli scarichi  disciplinata dal capo II del titolo IV della sezione II della parte terza del D.Lgs. 152/06 è di competenza della Regione, o del Gestore del servizio idrico integrato o del Comune, a seconda della natura dello scarico e dei reflui; l'autorizzazione all'allacciamento e scarico in rete fognaria pubblica di acque reflue industriali è di competenza del gestore del servizio idrico integrato.

L’art. 3 del Dpr 13 marzo 2013, n. 59 prevede che tale autorizzazione rientri nell'AUA.

La domanda di rilascio dell'AUA è presentata allo Sportello unico per le attività produttive (SUAP) presso il Comune in cui si intende avviare l’attività.

La domanda deve sempre contenere anche il procedimento relativo all'impatto acustico.

Ultimo aggiornamento: Tue Jul 25 16:07:00 CEST 2017

Regime avvio

Prima di iniziare la compilazione consultare le informazioni generali relative al regime per l'avvio dell'attività

Il rilascio dell'autorizzazione unica ambientale è soggetto a domanda allo Sportello unico per le attività produttive (SUAP) presso il Comune in cui si intende avviare l’attività.

 

Se l'AUA sostituisce atti abilitativi ambientali per i quali la conclusione del procedimento è inferiore o pari a 90 giorni, la Regione adotta il provvedimento finale entro 90 giorni e lo trasmette al Suap che rilascia il titolo. Resta ferma la possibilità di indire la conferenza dei servizi o l'obbligo se previsto dalla legge.
Se l'AUA sostituisce atti abilitativi ambientali per i quali la conclusione del procedimento è superiore a 90 giorni, il Suap indice entro 30 giorni la conferenza dei servizi. La Regione adotta l'AUA entro 120 giorni dal ricevimento della domanda, salve integrazioni.

Ultimo aggiornamento: Tue Jul 25 16:07:00 CEST 2017

Modulistica e Guida

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

Il Decreto Interministeriale del Dipartimento della Funzione Pubblica del 8 maggio 2015 ha reso la modulistica AUA obbligatoria su tutto il territorio nazionale, prevedendo che “le Regioni e gli Enti Locali ne garantiscono la massima diffusione” (articolo 1 del decreto).

Il 27 luglio 2015 il Gruppo tecnico regionale (GTR) per la gestione del portale “SUAP in rete” ha approvato la nuova modulistica regionale per l'AUA, adeguata nei contenuti “in relazione alle normative regionali di settore”; la modulistica del portale è quella approvata.

Ultimo aggiornamento: Tue Jul 25 16:07:00 CEST 2017

Oneri

Le spese e i diritti sono quelli previsti per gli atti abilitativi che l’AUA riunisce, più eventuali diritti di istruttoria. La somma totale dei costi istruttori però non può superare la somma totale di quello che il gestore dell’impianto già pagava per i vari atti abilitativi oggetto dell'AUA prima dell'entrata in vigore della disciplina.

Per quanto riguarda le autorizzazioni allo scarico di competenza regionale, gli oneri istruttori sono stati unificati nella misura forfettaria di 200 euro per procedimento.
Per le altre fattispecie ambientali si invita a contattare direttamente il Soggetto competente al rilascio del singolo atto abilitativo.

Ultimo aggiornamento: Tue Jul 25 16:07:00 CEST 2017

Normativa

Ultimo aggiornamento: Tue Jul 25 16:07:00 CEST 2017