collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati sportello

Gestione dati sportello

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti sportello
Domande inoltrate: elenco
home  » news  »  News

News

AGCM e rinnovo delle concessioni di commercio su aree pubbliche

Disciplina per il rilascio delle concessioni di posteggio per il commercio su aree pubbliche, Parere AGCM n. AS1785 del 6 agosto 2021

14/09/2021  - 

L’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato interviene nuovamente in tema di rinnovo di concessioni di commercio di aree pubbliche fino al 31 dicembre 2032, in favore del soggetto titolare dell'azienda intestataria della concessione, previa verifica della sola sussistenza dei requisiti soggettivi, e senza alcuna procedura comparativa.

L'AGCM sottolinea che "l’attuale disciplina nazionale – e, in particolare, l’art. 181 del D.L. del 19 maggio 2020, n. 34 (il c.d. Decreto Rilancio), convertito in legge 17 luglio 2020, n. 77, che ha prorogato al 2032 le concessioni in scadenza (comma 4-bis), nonché previsto l’assegnazione di eventuali posteggi liberi, vacanti o di nuova istituzione “in via prioritaria e in deroga a qualsiasi criterio” agli aventi titolo, senza l’espletamento di alcuna procedura a evidenza pubblica (comma 4-ter) – risulta in contrasto con i principi eurounitari posti a tutela della concorrenza...In questa prospettiva, l'Autorità ritiene che l'attuale quadro normativo, che prevede proroghe automatiche della durata di 12 anni e la possibilità di riassegnare comunque posteggi liberi, nuovi o vacanti a operatori esistenti senza l'espletamento di procedure di gara, si ponga in violazione delle disposizioni costituzionali ed eurounitarie, poste a presidio della libertà di iniziativa economica e a tutela della concorrenza, in quanto idoneo a restringere indebitamente l'accesso e l'esercizio di un'attività economica.
Alla luce delle ragioni sopra esposte, appare pertanto necessario ricorrere allo strumento della disapplicazione delle norme interne contrastanti con norme e principi di diritto europeo a presidio della concorrenza, adottando una disciplina delle procedure di assegnazione delle concessioni di posteggio coerente con i menzionati principi in materia di durata, criteri di selezione e assenza di rinnovi automatici."


Leggi il testo integrale del parere:





Monica Feletig
Ultimo aggiornamento: 14/09/2021