collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Tatuaggio
tatuaggi, tattoo

Descrizione

Si definisce “tatuaggio” la colorazione permanente di parti del corpo ottenuta con l’introduzione o penetrazione intradermica di pigmenti mediante aghi, compreso il trucco permanente, e qualsiasi altra tecnica finalizzata a formare disegni o figure indelebili e permanenti. Caratteristica del tatuaggio è la colorazione del derma, la parte della cute più profonda sottostante l’epidermide.

Non rientra nell’attività di tatuaggio il “disegno epidermico o trucco semipermanente”, ovvero un insieme di trattamenti e tecniche manuali eseguite sul viso o sul corpo, allo scopo di migliorarne o proteggerne l’aspetto estetico; il disegno epidermico si limita allo strato superficiale della cute e rientra pertanto nell’attività di estetista.

Non è ammesso lo svolgimento delle attività di tatuaggio in forma ambulante o di posteggio, fatte salve le manifestazioni pubbliche.

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

Vendita

I tatuatori possono anche effettuare attività di vendita ai propri clienti:

1) le imprese artigiane vendono liberamente alla propria clientela, al solo fine della continuità dei trattamenti in corso, prodotti strettamente inerenti lo svolgimento delle attività medesime;

2) le imprese non artigiane iscritte al Registro Imprese, per poter vendere ai propri clienti i prodotti strettamente inerenti lo svolgimento delle attività medesime, devono invece effettuare la SCIA di vicinato.

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

Requisiti

Per l’avvio o l’esercizio dell’attività sono necessari:

a) REQUISITI SOGGETTIVI:


1) Iscrizione A.I.A. per le imprese artigiane, iscrizione al registro imprese per le imprese commerciali;

2) Requisiti morali, previsti per i soggetti indicati dall’art. 85 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli artt. 1 e 2 della Legge 13 agosto 2010, n. 136);

 

Nella Regione FVG non sono previsti requisiti professionali per l'esercizio dell'attività, ma piuttosto la realizzazione di corsi di formazione obbligatoria, i cui contenuti sono rimessi al regolamento di attuazione approvato con DPReg. 14 aprile 2014, n. 064/Pres Regolamento recante la disciplina di attuazione della L.R. 12 aprile 2012, n. 7 (disciplina delle attività tatuaggio, di piercing e delle pratiche correlate). Al termine dei corsi è previsto il superamento di un esame che consente di ottenere un attestato di frequenza.

 

b) REQUISITI OGGETTIVI:


I locali devono avere destinazione d’uso artigianale.

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

Regime avvio

L'esercizio dell'attività è subordinato alla presentazione della segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA) con le modalità indicate all'art.  3 della L.R. 17 giugno 2012, n. 7.

L'attività può essere collegata ad altre attività di competenza del SUAP:

 
Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

Guida

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

Controlli

I controlli sono svolti dall'Azienda sanitaria competente per territorio; il Protocollo operativo regionale di controllo per le pratiche estetiche definisce in maniera trasparente le metodologie di controllo applicate dalle Aziende in base all'entità del rischio per la salute.

Ultimo aggiornamento: 31/10/2019

Normativa

  • Regolamento comunale, che definisce requisiti strutturali, impiantistici, tecnologici, delle attrezzature e organizzativi per l'esercizio delle attività;
  • D. Lgs 6 settembre 2011, n. 159 Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonche' nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136;
  • D.P.R. 3 giugno 1998, n. 252 Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia;
Ultimo aggiornamento: 31/10/2019