collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Commercio, addestramento, allevamento e custodia di animali
esibizione animali, esposizione animali, commercio di animali, pensione per animali, addestramento animali, allevamento animali, manifestazioni con presenza di animali

Descrizione

Tutte le attività aperte al pubblico in cui è previsto l'impiego di animali vivi sono soggette a un nulla osta veterinario, allo scopo di prevenire la propagazione di malattie infettive e diffusive.

L'esposizione anche temporanea di animali, il loro commercio, addestramento, allevamento e custodia devono essere effettuati garantendone il benessere e preservando la salute pubblica.

Ultimo aggiornamento: 13/08/2019

Esposizione temporanea di animali

I mercati, le fiere e le esposizioni di animali sono soggetti a vigilanza veterinaria, allo scopo di prevenire la propagazione di malattie infettive e diffusive.

In Regione Friuli Venezia Giulia è vietata la partecipazione a manifestazioni espositive, come spettacoli e mostre anche itineranti, competizioni ecc., di cani e gatti di età inferiore a 4 mesi. E’ consentita la partecipazione di cani e gatti alle manifestazioni a condizione che i medesimi abbiano idonea copertura vaccinale almeno nei confronti delle seguenti malattie infettive e diffusive della specie:
a) per i cani: cimurro, epatite virale, leptospirosi, gastroenterite virale, tosse dei canili;
b) per i gatti: panleucopenia, calicivirosi, herpesvirosi e clamidia psittacci.

Lo svolgimento di gare di equidi o altri ungulati nel corso di manifestazioni popolari è autorizzato esclusivamente nel caso in cui:
a. la pista delle corse sia ricoperta da materiale idoneo ad attutire i colpi degli zoccoli degli animali sul terreno asfaltato o cementato;
b. il percorso della gara sia circoscritto con adeguate sponde capaci di ridurre il danno agli animali, in caso di caduta, nonché per garantire la sicurezza e l'incolumità delle persone che assistono alle manifestazioni.
Sono vietate le manifestazioni non riconducibili alle tradizioni storico popolari locali con operazioni di cattura degli animali, quali rodei, corride ecc..

Ultimo aggiornamento: 13/08/2019

Regime avvio

Le manifestazioni con esposizione di animali, nonchè l'avvio dell'attività di commercio, allevamento, addestramento e custodia a fini commerciali ed addestramento professionale di animali, sono soggetti a domanda di nulla-osta allo sportello unico per le attività produttive e per le attività di servizi presso il Comune (SUAP), che lo trasmette all'Azienda sanitaria per il rilascio.

 

Nelle manifestazioni con esposizione di animali il regime per l'avvio dell'attività è previsto dall'art. 18 del DPR 8 febbraio1954, n. 320 Regolamento di polizia veterinaria

Le manifestazioni con esposizione di animali possono essere collegate ad altre attività di competenza del SUAP:

 

Nelle attività di commercio, allevamento, addestramento e custodia a fini commerciali ed addestramento professionale di animali il regime per l'avvio dell'attività è previsto dall'art. 13 della L.R. 11 ottobre 2012, n. 20 Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione.

Le attività di commercio, allevamento, addestramento e custodia a fini commerciali ed addestramento professionale di animali possono essere collegate ad altre attività di competenza del SUAP:

Ultimo aggiornamento: 13/08/2019

Guida

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

Ultimo aggiornamento: 13/08/2019

Controlli

I controlli sono svolti dall' Azienda sanitaria competente per territorio - Servizi veterinari.

Ultimo aggiornamento: 13/08/2019

Normativa

  • DPR 8 febbraio1954, n. 320, Regolamento di polizia veterinaria
  • L.R. 11 ottobre 2012, n. 20 Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione
  • DPReg. 19 ottobre 2017 n. 241 Regolamento ai sensi della Legge regionale 20/12 (Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione) recante requisiti delle strutture di ricovero e custodia convenzionate e non convenzionate con finalità prioritarie all'adozione; requisiti delle strutture per attività di commercio, allevamento, addestramento e custodia con finalità commerciali; termini per l'adeguamento dei requisiti
  • art 4 della DGR 1 giugno 2007, n. 1317 Indicazioni per l’applicazione nella Regione Friuli Venezia Giulia dello “Schema di accordo tra il Ministro della Salute, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano in materia di benessere degli animali da compagnia e pettherapy”
  • Codice per la tutela e la gestione degli equidi
Ultimo aggiornamento: 13/08/2019