Classificazione industrie insalubri - Trasferimento

Il Testo Unico delle leggi sanitarie (Regio Decreto 27/7/34, n. 1265), all’art. 216 recita: 'Le manifatture o fabbriche che producono vapori, gas o altre esalazioni insalubri o che possono riuscire in altro modo pericolose alla salute degli abitanti sono in un elenco diviso in due classi:
1.La prima classe comprende quelle che devono essere isolate nelle campagne e tenute lontane dalle abitazioni;
2.La seconda quelle che esigono speciali cautele per l’incolumità del vicinato'
Il Decreto del Ministero della Sanità 05.09.1994 introduce la nuova e più recente classificazione di cui all’art. 216 del T.U.LL.SS.
Le classi sono definite in base alle sostanze chimiche (produzione, impiego e deposito) ai prodotti e materiali impiegati (produzione, lavorazione, formulazione e altri trattamenti), oltre che al tipo attività industriali.
Un'industria è individuata come -insalubre- dal Servizio di igiene pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda per i Servizi sanitari competente per territorio.
L'industria, a cui viene comunicata la classificazione, è obbligata ad attenersi alle disposizioni contenute negli articoli 216 e 217 del Testo unico delle leggi sanitarie.

Moduli obbligatori

Per aggiungere il procedimento è necessario aver selezionato un comune.
Ultimo aggiornamento: 06/05/2022