Luminarie e impianti elettrici provvisori
luminarie, catene luminose, impianti elettrici

L'installazione di impianti provvisori elettrici per straordinarie illuminazioni pubbliche in occasione di festività civili o religiose o in qualsiasi altra contingenza è soggetta a comunicazione corredata dalla certificazione  di  conformità degli impianti di cui all'articolo 7 del decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37.

Restano ferme le autorizzazioni  per l’occupazione di  suolo pubblico previste dai regolamenti comunali, nonché il rispetto del codice  della strada.

L'installazione di impianti provvisori elettrici è soggetta a comunicazione allo sportello unico per le attività produttive in cui l'attività ha luogo.

Il regime per l'avvio dell'attività è previsto dalla TABELLA A - SEZIONE I - Attività commerciali e assimilabili, SEZIONE I - 14. ALTRE ATTIVITA' - Punto 97 del  D. Lgs. 25 novembre 2016, n. 222.

 

L'attività può essere collegata ad altre attività di competenza del SUAP:

E' necessaria la certificazione di conformità dell’impianto di cui all’art. 7 del decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37.

I collegamenti più probabili sono indicati nella Mini Guida alla selezione dei procedimenti tipici di una manifestazione temporanea

Lo sportello SOS EVENTI offre un prezioso servizio di consulenza gratuita alle associazioni e  pro-loco per organizzare sagre e manifestazioni tradizionali. La regione lo finanzia attraverso un’apposita legge regionale 7/2019 Misure per la valorizzazione e la promozione delle sagre e feste locali e delle fiere tradizionali.

Lo Sportello è unIniziativa a cura del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia.

Informazioni e contatti sul sito dedicato.

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

I controlli sono svolti dal Comune.

Ultimo aggiornamento: 05/01/2022