collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati sportello

Gestione dati sportello

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti sportello
Domande inoltrate: elenco
home  » news  »  News

News

L'interdittiva antimafia non ostacola i rapporti tra privati

La normativa vigente non consente l’utilizzo della documentazione antimafia nei rapporti tra privati

23/01/2020  - 

L’impresa colpita da interdittiva antimafia può stipulare contratti con i privati, essendo i limiti introdotti dell’art. 89, comma 2, del DECRETO LEGISLATIVO 6 settembre 2011, n. 159 applicabili solo quando il privato entra in rapporto con l’Amministrazione.

L’art. 89, comma 2, del Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonche' nuove disposiziondi in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136 ha previsto infatti l'intervento del Prefetto quando il privato entra in rapporto con l’Amministrazione pubblica. Ed è la legge a conferire il potere di verifica al Prefetto.
Nel caso di rapporti tra privati la normativa antimafia nulla prevede e pertanto non può essere applicata.

Fonte:



Monica Feletig
Ultimo aggiornamento: 23/01/2020