collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati sportello

Gestione dati sportello

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti sportello
Domande inoltrate: elenco
home  » news  »  News

News

Distanziamento, mascherine, igiene, e non solo: la zona arancione

Revocate le limitazioni previste dall'Ordinanza n. 41/PC adottata il 12/11/20

15/11/2020  - 

Le misure dell'Ordinanza n. 41/PC del 12 novembre 2020 sono state introdotte in base all'inserimento della Regione FVG in zona "gialla" in applicazione dell'art. 1 del DPCM 3 novembre 2020,

La successiva Ordinanza del Ministro della salute del 13 novembre 2020 inserisce la Regione Friuli Venezia Giulia nella zona arancione, cui si applicano disposizioni più restrittive introdotte dall’art. 2 del DPCM 3 novembre 2020.

E' questo il motivo della revoca dell'Ordinanza n. 41/PC del 12 novembre 2020, per effetto dell'Ordinanza n. 42/PC.

Con il passaggio dalla zona gialla a quella arancione, arriva una nuova stretta per le attività della ristorazione, infatti dal 15/11 fino al 3/12:

c) sono sospese le attivita' dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale a condizione che vengano rispettati i protocolli o le linee guida diretti a prevenire o contenere il contagio. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attivita' di confezionamento che di trasporto, nonche' fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Le attività di commercio, per il momento, sono consentite essendo cadute, grazie alla revoca, le limitazioni orarie e relative ai giorni festivi e prefestivi previste dall'Ordinanza n. 41/PC.



Monica Feletig
Ultimo aggiornamento: 15/11/2020