collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati Suap

Gestione dati suap

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti SUAP
Domande inoltrate: elenco
home  » news  »  News

News

Determinazione degli orari delle attività economiche

Il Questore, autorità di Pubblica sicurezza, può imporre il rispetto di un orario ad un'attività economica senza con ciò pregiudicare la competenza, propria del Sindaco, a disciplinare gli orari della città

10/09/2019  - 

L'art 9 del TULPS (R.D. 18 giugno 1931, n. 773 dispone "Oltre le condizioni stabilite dalla legge, chiunque ottenga un'autorizzazione di polizia deve osservare le prescrizioni, che l'autorità di pubblica sicurezza ritenga di imporgli nel pubblico interesse". In questo caso la prescrizione consiste nel rinvio alla disciplina degli orari delle attività economiche stabiliti dalla competente autorità comunale (Sindaco) ai sensi dell' art 50 TUEL (D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267)...

Il potere esercitato dal Sindaco non interferisce con quello degli organi statali preposti alla tutela dell'ordine e della sicurezza, atteso che la competenza di questi ha ad oggetto rilevanti aspetti di pubblica sicurezza, mentre quella del Sindaco concerne in senso lato gli interessi della comunità locale, con la conseguenza che le rispettive competenze operano su piani diversi non configurandosi alcuna violazione dell'art 117, comma 2, lett. h), della Costituzione.

Anche recentemente è stata ritenuta legittima la licenza per l'esercizio di attività di gioco lecito, rilasciata dalla Questura ai sensi dell'art 88 T.U.L.P.S., anche nella parte in cui prescrive che "devono essere rispettati gli orari imposti dal Sindaco in materia di apertura degli esercizi pubblici localizzati nel territorio. Il cartello dell'orario dell'attività deve essere esposto ben visibile al pubblico, all'ingresso del locale".

 

Fonte:



Monica Feletig
Ultimo aggiornamento: 10/09/2019