collegamento al portale della Regione Friuli Venezia Giulia
La mia anagrafica

Anagrafica

Gestione dati sportello

Gestione dati sportello

Le mie domande
Area operatori
Riferimenti sportello
Domande inoltrate: elenco

per avviare e gestire un'attività

Comunicazione di impresa alimentare: cessazione, latte crudo, variazioni semplici
latte crudo, cessazione dell'impresa alimentare

Descrizione

La notifica di impresa alimentare è sostituita da una comunicazione semplice nei casi di:

  • cessazione dell'attività alimentare;
  • conferimento di latte crudo mediante macchine erogatrici;
  • quando l'impresa alimentare voglia comunicare, anche se non è obbligatorio, variazioni del legale rappresentante, oppure della ragione sociale o della sede legale.
Ultimo aggiornamento: 12/02/2020

Regime avvio

La comunicazione è inviata allo Sportello Unico per le attività produttive (SUAP), che la trasmette all'Autorità di controllo sanitario per l'aggiornamento del data base su cui sono registrate le attività alimentari.

Autorità competenti locali (ACL) sono i Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende per l'Assistenza Sanitaria (AAS) - servizi igiene degli alimenti e nutrizione e servizi veterinari.

 

La comunicazione può essere collegata ad altre attività alimentari di competenza del SUAP:

Ultimo aggiornamento: 12/02/2020

Guida

Prima di avviare la compilazione consultare la Guida alla compilazione telematica.

Ultimo aggiornamento: 12/02/2020

Controlli

I Dipartimenti di Prevenzione (D.I.P.) effettuano periodicamente, in base ad una valutazione dei rischi e con frequenza appropriata, i controlli ufficiali, finalizzati a verificare se l’OSA ha applicato correttamente le disposizioni regolamentari, con speciale riferimento al piano di autocontrollo, ove previsto.

 

Dal 1 gennaio 2020 le aziende sanitarie sono 3:

  1. Azienda sanitaria Friuli Occidentale (AS FO); essa succede all’Azienda per l’assistenza sanitaria n. 5 “Friuli Occidentale”, semplicemente cambiando denominazione, senza modifiche all’attuale assetto organizzativo.
  2. Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina (ASU GI); essa succede all’Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste e a parte dell’Azienda per l’assistenza sanitaria n. 2 “Bassa Friulana-Isontina”, limitatamente agli ospedali di Gorizia e Monfalcone e alle strutture degli attuali distretti Alto Isontino e Basso Isontino.
  3. Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale (ASU FC); essa succede all’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine, all’Azienda per l’assistenza sanitaria n. 3 “Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli” e a parte dall’Azienda per l’assistenza sanitaria n. 2 “Bassa Friulana-Isontina”, limitatamente agli ospedali di Latisana e Palmanova e alle strutture degli attuali distretti Est e Ovest.
Ultimo aggiornamento: 12/02/2020

Normativa

  • Regolamento comunitario (CE) 852/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004, sull’igiene dei prodotti alimentari
  • Intesa 25 gennaio 2007 Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano in materia di vendita diretta di latte crudo per l’alimentazione umana
  • DGR 13 maggio 2016 n. 815, recante " Linee guida applicative del RECE n. 852/2004 del Parlamento Europeo e dl Consiglio sull'igiene dei prodotti alimentari. Indicazioni operative aggiornate", efficace dal 1 luglio 2016

 

Ultimo aggiornamento: 12/02/2020